Infoshop | Stato degli ordini | I miei acquisti
ESALTATO GIOIELLI
Login Password
 
CERCA

Argento

 
OREFICERIA 750/000
GIOIELLI Oro e Pietre Preziose
DIAMANTI
OROLOGI
GIOIELLI Argento
GIOIELLI Acc/Oro/Ottone
OPS JEWELS
OPSOBJECTS WATCHES
MONTBLANC
MONETE
ACCESSORI/PELLETTERIA
VETRINA DELLE PROMOZIONI
OUTLET...prodotti
MERCATINO dell'Usato
EVENTI & NEWS
links..Siti web UTILITA'
Video
links Siti web Official... Aziende
DLGS.206-06/09/2005

Diamanti | Smeraldi | Rubini | Zaffiri | Acquamarina | Ametista | Berillo | Ematite | Malachite | Pietra di luna | Turchese | Zircone | Lapislazzuli | Perle | Topazio | Corallo | Oro | Argento | I segni zodiacali


Si trova in natura allo stato metallico cristallizzato nel sistema monometrico, ma piu' comunemente in laminette, filamenti, granuli e pepite nel Canada, Peru' e in Norvegia, mentre combinato sotto forma di solfuro ne sono ricchi i giacimenti nel Messico e America del Sud.
Non dimentichiamo che anche in Italia e precisamente nella regione Sardegna, l'argento si trova sotto forma di galena argentifera (solfuro di piombo) argentite (solfuro d'argento).
Diversi sono i modi per la lavorazione dei minerali d'argento, quella piu' usata si chiama Coppellazione. Questo procedimento, si basa sulla proprietà che ha l'ossido di piombo di spostare l'argento dalle sue combinazioni e di sciogliersi a 800-900 gradi nel piombo stesso senza ossidarsi, proprio quello che non avviene per altri metalli. Il litargirio, divenuto pimbo per il consumo dell'ossigeno durante la fusione e nel quale trovasi sciolto l'argento, viene riossigenato nel forno a riverbero nel quale, a mezzo di ugelli, si inietta una corrente d'aria e fatto ritornare ossido di piombo ( litargirio).
Poiché questo galleggia, viene mano mano schiumato da una bocca laterale fino a che resta il solo argento fuso denunciato dal caratteristico lampo.Si ottiene un titolo fino di argento a 998-999/1000. Altro procedimento a secco è quello dello "zincaggio": si aggiunge circa un 10% di zinco al piombo argentifero in fusione (circa 450°).
Per la maggiore affinità dei due metalli e per il piu' alto punto di fusione della lega argento - zinco, questa si solidifica alla superficie sotto forma di schiuma e viene quindi passata in coppella per l'ossidazione dello zinco.
Se si vuole seguire il sistema dell'amalgamazione: si mescola il minerale con del cloruro di sodio, riscaldando il tutto, che va poi collocato in un frantoio rotativo in unione al mercurio, dalla cui amalgama si ricaverà poi l'argento metallico.

PROPRIETA' FISICHE DELL'ARGENTO
L'argento puro è il piu' bianco e il piu' brillante dei metalli. Inalterabile, se a pressione normale, dà luogo ad ossido d'argento se questa viene aumentata, anche di poco.
Il suo annerimento è dovuto alla formazione di solfuro d'argento per la presenza, anche di tracce, di acido solfidrico che si trovano facilmente nell'aria. In presenza di cloro dà luogo a cloruro d'argento assumendo in presenza della luce una colorazione grigio violacea.
Si scioglie con facilità nell'acido nitrico, dal quale poi si ricava il nitrato d'argento puro. Viene subito dopo l'oro per il grado di malleabilità. E' molto meno denso dell'oro, il suo peso specifico è 10,500. Fonde a 961° gradi e volatilizza facilmente. Punto di ebollizione è 1955° gradi.
La durezza è : 2 ½ - 3. Viene usato in lega con altri metalli per conferirgli la durezza richiesta per monete, od altri oggetti quali posate , servizi da caffè , soprammobili , arredi sacri ecc… Ordinariamente nella proporzione di 4/5 d'argento e 1/5 di rame ( 800/1000) o ( 925/1000).

Impronte normalizzate recanti l'indicazione del titolo:
articolo 7 della legge:





Advertising
   
 
Esaltato A. - Gold & Diamond®
Italia
P.I.: 00139410781
 
 
sito realizzato da Internet&Idee s.r.l.
© 1999-2018 Esaltato A. Gold & Diamond®